Lenti progressive o multifocali

La perfetta visione di persone e oggetti a qualunque distanza

Sono le lenti di maggiore efficacia quando la presbiopia si somma ad ametropie di base; permettono infatti una visione nitida dall’infinito (lontano) fino alla distanza di lettura, senza interruzioni di continuità.

Sono da considerarsi fondamentali e insostituibili per l’uso abituale a partire da un’età di circa 43 anni.

COSA SONO E COME FUNZIONANO

Le lenti progressive, tecnologicamente fra le più avanzate, si adattano alle varie necessità della vista, consentendo a chi le indossa di vedere al meglio a diverse distanze. In questo modo risultano efficaci in tutti i momenti della giornata.

ZONA LONTANO

È la parte superiore della lente: quella che permette la visione da lunga distanza: ideale per guidare, camminare, guardare un panorama, una partita, un concerto, lo schermo in tv e al cinema.

ZONA INTERMEDIA

La parte centrale della lente garantisce un buon equilibrio tra la visione da lontano e quella ravvicinata: pensata per un passaggio morbido fra le due distanze.

ZONA VICINO

È la zona inferiore della lente: consente di avere una visione stabile e comoda nelle distanze minori, che caratterizzano attività come leggere, scrivere, usare il computer, fare lavori manuali.